NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE (5) - LO SPORT
NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE (5) - LO SPORT

Roma. Ronaldo ha detto si': il campione nerazzurro ha accettato la proposta del Governo italiano, e sara' il testimonial della campagna organizzata dalla presidenza del Consiglio contro lo sfruttamento del lavoro minorile. Ad annunciare il ''testimonial d'eccezione'' di una campagna su un tema cosi delicato e di difficile soluzione, e' la ministra della Solidarieta' Sociale, Livia Turco.

Roma. Il calcio, o meglio i suoi 'eroi' approdano sulle schede telefoniche. Per la prima volta in Italia, le figurine dei calciatori saranno protagoniste delle schede telefoniche, grazie ad un accordo in esclusiva tra la Panini e la Telecom Italia e alla disponibilita' dell'Aic che ha consentito di utilizzare i diritti di immagine. Tra i primi calciatori a finire sulle schede telefoniche, saranno Ganz, Davids, Chamot, Recoba, Zago, Asprilla, Giannini e Edmundo. In una serie successiva ci saranno invece Altobelli, Baggio, Boninsegna, Mancini, Pruzzo, Pulici, Riva e Savoldi.

Milano. ''In molti mi chiedono se ho chiesto a Vittorio Cecchi Gori un'alternativa a Gabriel Batistuta ma voglio dire, una volta per tutte, che il centravanti e' insostituibile e che non c'e' nessuna alternativa reale''. Cosi' il nuovo allenatore della Fiorentina, Giovanni Trapattoni, ha commentato le voci su una possibile partenza dell'attaccante argentino. ''La societa' rimane ferma sulla sua posizione -aggiunge il tecnico di Cusano Milanino- perche' quando noi parlammo per accordarci Batistuta doveva essere un punto fermo. Ora tutto e' cambiato''. L'Inter avrebbe offerto, per il numero nove viola, Zanetti, Kanu ed un conguaglio. Il Trap pero' e' categorico: ''Zanetti ha giocato un ottimo campionato, Kanu e' molto bravo, ma Batistuta e' tutta un'altra cosa''.

Madrid. Il presidente del Real Madrid, Lorenzo Sanz, ha deciso di chiarire tutte le voci che danno per sicuro un ritorno a Madrid di Fabio Capello. Il tecnico friulano, secondo il numero uno delle 'merengues', non rientra nei piani del club spagnolo. ''Una volta per tutte e con chiarezza, dico di no. Fabio Capello non e' candidato alla panchina del Real -ha affermato Sanz- ''Sono molto affezionato a Fabio, ma non va dimenticato che e' stato lui a rompere il contratto con il Real Madrid per andarsene al Milan''.

(Sin/Zn/Adnkronos)