MOSTRE: PISTOLETTO ALL'ACCADEMIA DI FRANCIA A ROMA
MOSTRE: PISTOLETTO ALL'ACCADEMIA DI FRANCIA A ROMA

Roma, 14 mag. (Adnkronos) - All'Accademia di Francia a Roma e' in corso un programma espositivo triennale dedicato all'arte contemporanea, strutturato in diverse manifestazioni, promosso dal direttore Bruno racine. In occasione di queste manifestazioni la Villa, restituita alla citta' di Roma, apre le porte al pubblico che puo' viverne gli interni e i giardini, ammirando Villa Medici non solo come palazzo storico, ma come luogo di ricerca e di studio sul contemporaneo.

L'Atelier del Bosco, a cura di Zerynthia, e' un ciclo di mostre personali di importanti artisti contemporanei che vivono o che hanno come riferimento culturale la citta' di Roma. Artisti di rilevanza internazionale sono invitati a creare un dialogo con il luogo prestigioso della Villa e con la citta' di Roma.

Dopo le mostre di Carla Accardi, Jannis Kounellis e Gunther Forg oggi si inaugurera' l'esposizione di Michelangelo Pistoletto. L'artista sin dagli anni Sessanta, pone la dimensione del tempo al centro della propria attivita' mantenendo fondamentale la posizione dell'uomo nella sua opera. Le immagini degli specchi, nella installazione L'Urlo della Lupa presentata all'Atelier del Bosco, si trasformano in suoni, in fracasso.

Pistoletto diffonde rumori che con esasperazione e senza gerarchie provengono e rimandano alla vita metropolitana: frastuoni prodotti dalla confusione, dalla fusione di identita', da esigenze consumistiche e dalla propaganda politia, dalla disco-music...per far immergere il visitatore nell'immaginario sonoro moderno.

(Red/Gs/Adnkronos)