SCRITTORI: ''HO UN CANCRO'', CONFESSA FRANCESCO GRISI A GIORNALE
SCRITTORI: ''HO UN CANCRO'', CONFESSA FRANCESCO GRISI A GIORNALE

Roma, 28 mag. (Adnkronos) - ''Ho un cancro''. Lo ha confessato lo scrittore Francesco Grisi al settimanale ''Lo Stato'', diretto da Marcello Veneziani. ''Da alcuni mesi una malattia crudele e' venuta a visitarmi. E ho cercato l'amicizia con il mio carcinoma'', ha detto Grisi, segretario del Sindacato nazionale scrittori, di cui e' presidente l'insigne latinista Ettore Paratore. ''Sono sereno. Sono arrivato a 72 anni. Non ho rimorsi -afferma l'autore- sono quello che sono. Serenamente attraversero' il fiume''.

Sulla sua malattia Grisi ha scritto anche un volume che uscira' dall'editore Pellegrini di Cosenza nelle prossime settimane, intitolato ''La cara compagna''. Racconta il calvario che lo accompagna da quando ha scoperto di avere un tumore, ma anche la speranza di guarire, alternata all'accettazione sofferta della malattia. ''Ho molta fiducia nella medicina ma non basta. Oggi il mio dubbio ritorna. Ho anche pregato. Padre Pio o il beato Moscati mi sono stati vicini. Credo nella medicina -scrive nel libro- ma perche' escludere i santi intercessori? Anche loro sono intervenuti e mi hanno fatto pensare le cose del cielo. Mi hanno dato la speranza che l'uomo non e' abbandonato sulla terra in solitudine. Forse non mi hanno miracolato ma il semplice fatto che mi hanno tenuto compagnia per mio merito hanno spinto verso la guarigione o il miglioramento''.

Francesco Grisi, studioso del futurismo e in particolare di Filippo Tommaso Marinetti, ha pubblicato molti dei suoi libri con Newton Compton, Rusconi e Piemme. Tra le opere principali ci sono i romanzi ''Maria e il vecchio'' (una storia tra una ex terrorista e un anziano professore), ''La poltrona nel Tevere'' e ''A futura memoria''. E' autore anche dei saggi ''Scrittori cristiani'' e ''Storia dei carabinieri'', quest'ultimo volume giunto alla quinta edizione.

(Sin/Gs/Adnkronos)