INDIA-PAKISTAN: TRE HACKER ACCEDONO AI SEGRETI NUCLEARI
INDIA-PAKISTAN: TRE HACKER ACCEDONO AI SEGRETI NUCLEARI

Roma, 4 giu. - (Adnkronos) - Tre giovani hacker sono arrivati la' dove gli analisti della Cia hanno clamorosamente fallito raccogliendo megabytes di informazioni sui test nucleari indiani. E distruggendo inoltre parte del contenuto del centro di calcolo del maggior centro di ricerca del paese.

Messaggi di posta elettronica scambiati fra i diversi tecnici impegnati nel programma nucleare indiano nelle settimane precedenti e successive i test, analisi, dati sugli ordigni esplosi nel deserto del Rajastan l'undici e il tredici maggio, sono stati sottratti dal sistema informativo del Centro di ricerca atomico Bhabba di Bombay a cui i pirati sono riusciti ad accedere con un ''blitz'' durato solo 13 minuti e 52 secondi.

Le prove non sono conclusive, dato che i pirati elettronici, intercettati dalla autorevole rivista americana Wired su una chat line che garantisce la riservatezza degli interventi, mantengono l'anonimato, trincerandosi dietro le sigle VenoMous, 18 anni, neozelandese, JF, un suo coetaneo inglese, savecOre, 17 anni, riservato anche sul paese in cui vive. Ma alcuni ''campioni'' delle informazioni ottenute sono state inviate alla rivista. (segue)

(Sip/Pn/Adnkronos)