KOSSOVO: ACNUR, GLI SCONTRI SI ESTENDONO (2)
KOSSOVO: ACNUR, GLI SCONTRI SI ESTENDONO (2)

(Adnkronos/Dpa) - Cifre fornite da fonti ufficiali parlano di non meno di 7mila persone giunte nella regione di Tropoje, nel nord dell'Albania, una zona poco ospitale e mal collegata. L'Acnur e' riuscita a rifornire i profughi di generi alimentari, coperte e utensili per cucinare ma le piogge torrenziali hanno reso le strade di montagna impraticabili, complicando l'arrivo dei soccorsi. L'agenzia Onu parla anche di cinquemila albanesi del Kossovo fuggiti in Montenegro e di altri 50mila sfollati, fuggiti dalle loro case, ma rimasti all'interno della provincia, tra cui bambini costretti a scappare e nascondersi con il terrore di essere trovati dai soldati serbi.

Il Comitato internazionale della Croce Rossa ha intanto esortato le autorita' serbe a consentirgli immediato e libero accesso alle zone di conflitto della provincia. Il Cicr ha reso noto a Ginevra che il proprio personale, che dal mese di marzo e' impegnato a prestare assistenza nella zona, si e' visto bloccare nelle ultime due settimane l'accesso alla regione di Decane malgrado assicurazioni in senso contrario da parte delle autorita' di Belgrado.

(Ses/Zn/Adnkronos)