M.O.: CISGIORDANIA, HA'ARETZ PUBBLICA PIANO USA
M.O.: CISGIORDANIA, HA'ARETZ PUBBLICA PIANO USA

Tel Aviv, 4 giu. (Adnkronos/Dpa)- Trasferimento all'Autorita' nazionale palestinese (Anp) del completo o parziale controllo del 13 per cento della Cisgiordania ora sotto sovranita' israeliana. Di un ulteriore 14.2 per cento, adesso amministrato congiuntamente, sotto totale responsabilita' palestinese. Inoltre, stop alla costruzione di insediamenti ebraici, alla demolizione di case palestinesi ed alla confisca di terra. Dal canto suo l'Anp dovra' infondere maggior impegno nella lotta al terrorismo, porre fine alla propaganda anti-israeliana, emendare la Carta palestinese ed impegnarsi a non compiere fino al maggio del 1999 atti unilaterali che possano cambiare lo status della Cisgiordania e di Gaza.

Questi i punti piu' importanti della proposta americana sul ritiro delle Forze di Difesa Israeliane pubblicata oggi da Ha'aretz e giudicata ''ampiamente attendibile'' dal portavoce del governo israeliano, Danny Naveh. Ecco il testo del piano americano cosi' come riportato dal quotidiano.

''In un periodo di 12 settimane suddiviso in tre fasi, gli impegni di palestinesi ed israeliani saranno rispettati come segue sulla sulla base di un processo graduale e parallelo:

I. Prima fase: Dalla prima settimana al termine della quinta: A. Immediatamente 1. I negoziati sullo status permanente saranno immediatamente ripresi 2. La commissione trilaterale (americo-israelo-palestinese) sara' riattivata per affrontare tutte le questioni sulla sicurezza. Nel primo incontro sara' esaminato un rapporto dell'Anp sui risultati degli interrogatori dei detenuti. Verra' convocata ogni due settimane e riferira' direttamente ad Arafat e Netanyahu. (segue)

(Neb/Pe/Adnkronos)