CUBA: VUOLE IMBALSAMARE CASTRO
CUBA: VUOLE IMBALSAMARE CASTRO

L'Avana, 6 giu. (Adnkronos)- Le autorita' cubane si starebbero preparando alla morte di Fidel Castro, valutando l'opportunita' di imbalsamare l'oggi 79enne ''lider maximo'', che alcune fonti danno per sofferente di cancro, e ribattezzare in suo onore la capitale l'Avana -oltre a scuole, ospedali ed altri edifici pubblici- per onorarne la memoria in perfetto stile nordcoreano. Lo sostiene il ''Sunday Times'', che riferisce anche del progetto di costruire un mausoleo degno di Lenin sulla ''Plaza de la Revolucion'' dell'Avana. Il decesso del ''lider'' comporterebbe l'automatica proclamazione dello stato di emergenza, retate tra i dissidenti anticastristi, l'arresto di cinquemila ''noti nemici del potere rivoluzionario'', un periodo di lutto di un mese e un giorno durante il quale ''Radio Rebelde'' si limiterebbe a trasmettere musiche funebri, canzoni patriottiche, messaggi di cordoglio e registrazioni dei discorsi di Castro. Quanto basta per augurare lunga vita al leader cubano.

Si dovrebbe naturalmente verificare un'automatica trasmissione del potere nelle mani del fratello minore del ''lider'', Raul Castro, numero due del regime e ministro delle Forze armate rivoluzionarie (Far, Difesa). Fidel avrebbe gia' manifestato il suo interesse per le tecniche di imbalsamazione negli anni '70, quando fece conservare per i posteri la carcassa di una mucca, ''Mammella Bianca'', che aveva polverizzato tutti i record di produzione di latte a Cuba. Forse presago dell'approssimarsi del passaggio a miglior vita, il ''lider'' avrebbe fatto recentemente richiesta dei filmati dei funerali del ''generalissimo'' Francisco Franco celebrati nel 1975 in Spagna.

(Ses/Pe/Adnkronos)