SESSO: SI CHIAMA 'MET', MISURA LO SFORZO NEL RAPPORTO
SESSO: SI CHIAMA 'MET', MISURA LO SFORZO NEL RAPPORTO

Roma, 11 giu. (Adnkronos) - Arriva la misura dello sforzo durante l'attivita' sessuale. Si chiama 'Met' ed e' il volume d'ossigeno consumato a riposo. Durante un rapporto si richiede un incremento del consumo di ossigeno da 3,4 Mets a 5 Mets. Lo rivela l'ultimo numero della rivista ''Il medico ospedaliero'', della Confederazione italiana medici ospedalieri.

Parlando dei rapporti tra sesso e attivita' cardiaca, viene evidenziato come ''in un gruppo di pazienti studiato con monitoraggio Holter durante l'attivita' sessuale, il picco di frequenza cardiaca al momento dell'orgasmo era di 117 battiti al minuto con un range compreso tra 90 e 144 battiti al minuto. Due minuti prima e due minuti dopo l'orgasmo la frequenza cardiaca media era di 85 battiti al minuto''.

''Non esistono - secondo gli autori - sostanziali diversita' nell'impegno cardiovascolare durante l'attivita' sessuale nei due sessi. Ne' esistono differenze significative di frequenza cardiaca e pressione arteriosa mutando la posizione sessuale (uomo sopra e donna sotto o viceversa)''.

(Ria/Pe/Adnkronos)