AEM MILANO: DOMENICA REFERENDUM PRIVATIZZAZIONE
AEM MILANO: DOMENICA REFERENDUM PRIVATIZZAZIONE

Milano, 11 giu.(Adnkronos)- A tre giorni dal referendum previsto per domenica si fa rovente lo scontro tra favorevoli e contrari alla privatizzazione della Aem, azienda elettrica municipale, di Milano. Sono contro la privatizzazione Rifondazione, Verdi, Sinistra Cgil, sindacati di base, Partito Umanista, tutti facenti parte del comitato promotore del referendum: chiedono che l'Aem rimanga una semplice municipalizzata e quindi voteranno si' al referendum che propone la revoca della delibera comunale che aveva sancito la privatizzazione.

Polo, Ppi, Lega e Ds sono invece favorevoli alla privatizzazione e quindi voteranno no al referendum . Si astiene il sindaco della citta' Gabriele Albertini. Ad infiammare il clima gia' teso e' giunta anche la decisione della Rdb, rappresentanza sindacale di base, che ha presentato un esposto alla procura di Milano segnalando presunti aumenti illeciti che sarebbero stati eseguiti dall' Aem dopo la trasformazione in spa.

Lunedi' la giunta di Milano si riunisce per definire il prezzo delle vendita delle azioni Aem (per oltre mille mld): il piano privatizzazione prevede la cessione del 49 % dalla spa attualmente di propieta' del comune che comunque non potra' cedere la maggioranza azionaria prima di tre anni. Per l Opv sono stati scelti quattro co-lead manager (Comit, Credit, Popolare di Milano e di Sondrio) e trenta collocatori tra banche e Sim. Lo 'sbarco' in Borsa e' previsto nella prima meta' di Luglio.

(Red/Pe/Adnkronos)