BANKITALIA: FAZIO, FONDAZIONE ENTRINO NEL CAPITALE
BANKITALIA: FAZIO, FONDAZIONE ENTRINO NEL CAPITALE

Roma, 11 giu. - (Adnkronos) - Le fondazioni entrino nel capitale delle Banca d'Italia: per il Governatore dell'istituto centrale Antonio Fazio il disegno di legge sulle fondazioni bancarie ''offre questa opportunita''', e le fondazioni ''per la loro natura di investitori di lungo periodo volti a perseguire scopi di utilita' sociale, per la loro diffusione sul territorio nazionale, per l'assenza di incompatibilita' con le funzioni proprie di una banca centrale potrebbero essere ammesse a partecipare al capitale della banca d'Italia''.

Davanti alla commissione Finanze del Senato, e' lo stesso governatore Fazio a suggerire di integrare il disegno di legge sulle fondazioni bancarie ''con una disposizione che inserisca le fondazioni nel novero dei soggetti abilitati a possedere quote di partecipazione al capitale della Banca d'Italia. La determinazione dei criteri per il trasferimento delle quote in regime di neutralita' fiscale -ha spiegato Fazio- potrebbe essere demandata al legislatore delegato''. Il disegno di legge sulle fondazioni bancarie e' infatti una delega al governo.

Per il governatore il disegno di legge offre l'opportunita' di aprire il capitale dell'istituto di emissione alle fondazioni riservando la proprieta' della banca centrale, ''analogamente a quanto avviene per altri importanti banche centrali'' alle banche, alle imprese assicurative, agli enti previdenziali e alle fondazioni bancarie. ''Queste ultime costituiscono la categoria che piu' direttamente deriva, per le finalita' sociali, dalle persone giuridiche originariamente ammesse a detenere il capitale della banca''.

(Kat/Zn/Adnkronos)