BORSA: INDIETRO TUTTA, FIAT IN TENUTA
BORSA: INDIETRO TUTTA, FIAT IN TENUTA

Milano, 11 giu. - (Adnkronos) - Si conclude con un netto indietreggiamento degli indici la penultima seduta settimanale di Piazza Affari che avverte, assieme alle Borse europee, tutto il peso dei mercati asiatici per ricevere il colpo di grazia dalla pessima partenza di Wall Street.

Tutti gli indici si attestano sui valori minimi della giornata: il Mibtel perde il 2,26 % a 23.708; il Mib 30 il 2,61% a 34.720. Calo piu' contenuto per il Midex (- 1,43%), mentre impressiona lo scivolone del Fib 30 che, piu' sensibile al Dow Jones, e chiudendo piu' tardi, precipita sotto i 35 mila punti (- 4,43 %) a 34.200. Piazza Affari comincia ad avvertire inoltre, l'approssimarsi della triplice scadenza tecnica di premi, futures e opzioni del 19 giugno.

Sempre scarsa l'attivita' con scambi pero' leggermente superiori alla vigilia per un controvalore di 2.352 mld (2.112 ieri), nonostante la chiusura di Francoforte. Quasi nessun titolo riesce a restare a galla: nel Mib 30 resistono fino all'ultimo le Fiat, chiudendo a 8.140 (+ 0,01%), dopo una giornata brillante in attesa del cambio al vertice che sancira' l'assemblea, con un rialzo ufficiale del 2,42%. Il titolo di Corso Marconi e' in testa agli scambi con ben 237 mld di controvalore. Non ce la fa, invece, Parmalat che lascia sul terreno lo 0,58% a dispetto di una seduta prevalentemente positiva. (segue)

(Plu/Pn/Adnkronos)