BORSA: MATTINATA NEGATIVA, BENE FIAT E PARMALAT
BORSA: MATTINATA NEGATIVA, BENE FIAT E PARMALAT

Milano, 11 giu. (Adnkronos)- Mattinata tutta in terreno negativo per Piazza Affari, che condivide il ribasso con le altre piazze europee, sulla scia del calo dei mercati asiatici e della chiusura di Wall Street. Gli indici che hanno aperto in ribasso di mezzo punto percentuale recuperando terreno nell'ora successiva, a meta' seduta si trovano quasi sui valori minimi.

Alle 13,45 il Mibtel perde l'1,17% a 23.969 e il Mib 30 l'1,36% a 35.164. Calo piu' contenuto per il Midex (-0,55%) superiore per il Fib 30 che perde l'1,72% ma resta saldamento al di sopra della soglia di 35 mila punti. L'attivita' continua ad essere rarefatta, come del resto nelle precedenti sedute, con un controvalore di soli mille mld. Oggi pesa anche la chiusura di Francoforte. Nel listino, quasi tutto allineato al calo, delle blue chips viaggiano in controtendenza le Fiat che in vista dei cambiamenti al vertice nell'assemblea di fine mese, salgono dello 0,57% a 8.150 dopo avere raggiunto un massimo di 8.345 con scambi superiori alla vigilia. In progresso anche Parmalat (+0,53%).

Cali in linea col mercato interessano: Benetton, Edison, Pirellona, Eni. Leggermente piu' contenuti per Generali (-0,87%) e Olivetti (-0,62%). Per trovare le migliori performance bisogna abbandonare il Mib 30 e passare al Midex che vede una ripresa delle Autostrade priv (+0,86%) uno scatto delle Bnl risp (+2.88%) e un'ottima intonazione delle Finmeccanica (+1,93% le ord, +1,09% le risp). Queste ultime beneficiano dell'improvviso risveglio delle controllate Ansaldo che dopo una lunga catena di ribassi per la lungaggine delle trattative con Daewoo, oggi rialzano la testa e sono addirittura sospese al rialzo. (segue)

(Plu/Lr-Gs/Adnkronos)