CHIMICI: COFFERATI, INACCETTABILI PRECLUSIONI CONFINDUSTRIA (2)
CHIMICI: COFFERATI, INACCETTABILI PRECLUSIONI CONFINDUSTRIA (2)

(Adnkronos) - Per Sergio D'Antoni la bocciatura tributata al contratto dei chimici ''e' la sbandata di una Confindustria schizofrenica, che da un lato invoca l'autonomia delle parti, dall'altro vuole fare lei i contratti. Cosa significa -si chiede il leader della Cisl- affermare che i chimici 'non costituiranno un precedente'? forse che le Federazioni di categoria per Fossa sono a sovranita' limitata? Per quanto ci riguarda -prosegue il leader della Cisl- noi saremo ben contenti se le nostre categorie seguiranno l'esempio dei chimici, ma lasceremo loro la totale autonomia nel decidere le piattaforme per i rinnovi contrattuali''.

D'Antoni non perde poi l'occasione per una battuta ironica: ''anche nel Direttivo della Cgil -ricorda- c'e' chi ha bocciato il contratto dei chimici: e cioe' la corrente di minoranza della sinistra. E' quindi un caso classico di 'opposti estremismi', la prova che il contratto e' buono''.

Riferendosi poi all'intervento del vicepresidente Carlo Callieri sul 'Sole 24 ore' di oggi, nel quale si accusa il sindacato di 'limitare la liberta' dei lavoratori' impedendo loro di scegliere fra tempo libero e straordinari retribuiti, D'Antoni replica cosi': ''il controllo degli straordinari e' una materia contrattuale, e quindi non so di cosa si lamenti Callieri. Quanto alla liberta' dei lavoratori di scegliere, non e' certo Confindustria a poter dire se la gente vuole o no maggior tempo libero. Noi vogliamo innanzi tutto evitare che mentre si discute sulle 35 ore, l'orario 'reale' nelle fabbriche superi le 46/47. Infine, a Callieri voglio ricordare che nel contratto ci sono soluzioni moderne e innovative come l'orario annuale e la 'banca delle ore', auspicate dalle imprese di tutti i paesi europei. Una prova in piu' che l'atteggiamento di Confindustria e' proprio un'infelice 'sbandata''.

(Nnz/Pn/Adnkronos)