CHIMICI: COFFERATI, INACCETTABILI PRECLUSIONI CONFINDUSTRIA
CHIMICI: COFFERATI, INACCETTABILI PRECLUSIONI CONFINDUSTRIA

Roma, 11 giu. -(Adnkronos)- Il sindacato lancia l'altola' alla Confindustria: se la prossima stagione contrattuale dovesse iniziare con ''preclusioni'' sull'orario da parte degli industriali, ci sara' da attendersi un nuovo 'autunno caldo'.

E se Sergio D'Antoni definisce ''schizofrenici'' gli industriali, Sergio Cofferati avverte: ''se nella prossima tornata di rinnovi contrattuali ci fossero da parte degli industriali preclusioni su alcune materie di rinnovo, e' chiaro che per noi sarebbe inaccettabile''. Per il leader della Cgil, la soluzione individuata per il rinnovo dei chimici e' infatti ''molto positiva, perche' contiene flessibilita' utili alle imprese e ai lavoratori, e soprattutto indica l'approccio giusto per affrontare il tema della riduzione d'orario''.

Quanto alla nota diffusa al termine del Direttivo di Viale dell'Astronomia, per Cofferati costituisce ''una lesione senza precedenti nei rapporti fra la Confindustria e le sue federazioni di categoria'', e dimostra innanzi tutto una cosa: ''e cioe' che gli industriali, di orario, non vogliono parlare affatto. La conclusione del Direttivo dimostra che la loro contrarieta' non e' verso la legge sulle 35 ore, come affermano, ma verso il tema dell'orario in quanto tale''. Un atteggiamento, prosegue Cofferati, ''che temo sara' foriero di ostilita' anche per quanto riguarda i contenuti dell'accordo di luglio'', e che quindi avra' ripercussioni sul tavolo della 'verifica' che dovrebbe aprirsi entro l'estate. (Segue)

(Nnz/Zn/Adnkronos)