CREDIT: MARCHIO', DA DECIDERE LIVELLO QUOTA RAS POST-FUSIONE
CREDIT: MARCHIO', DA DECIDERE LIVELLO QUOTA RAS POST-FUSIONE

Milano 11 giu. - (Adnkronos) - A fusione Credit-Unicredito avvenuta, la quota Ras nell'Istituto scendera', per effetto della diluizione, dall'attuale 5 al 3%. La compagnia investira' per tornare al 5%? puntera' oltre, si fermera' al 3%? ''Puo' darsi che aumenteremo la nostra partecipazione, che arriveremo al 5% ma dipende da molte circostanze'', afferma il presidente della Ras Angelo Marchio'.

''Una di queste circostanze e' il livello dei prezzi che il Credit avra' in Borsa. Se i prezzi saranno particolarmente alti e non convenienti potremmo anche non aumentare la nostra partecipazione'', ha specificato Marchio' a margine dell'odierna assemblea degli azionisti Ras. Al di la' del prezzo del titolo, pesera' anche lo stato dei rapporti fra compagnia e istituto sul fronte Bancassurance: ''dipendera' anche da come si sviluppano gli affari assicurativi. Il nostro intendimento non e' di dominare le banche, ma di parteciparle per incrementare il lavoro assicurativo in combinazione con gli istituti ai quali partecipiamo'', ha affermato Marchio', sottolineando che su questo fronte ancora non c'e' chiarezza per quanto riguarda i rapporti con l'Unicredito italiano prossimo venturo, o meglio ''e' ancora tutto da definire''.

Insomma, ''si tratta di vedere tutta una serie di circostanze. Vedremo, se sara' opportuno e quando fare un aumento di partecipazione'' riassume Marchio', proiettandosi sempre nel futuro post-fusione fra i due istituti e ricordando che ''salire allora dal 3 al 5% vale ai prezzi di adesso alcune centinaia di miliardi. Quindi prima di fare un investimento di questo genere ci dobbiamo pensare''.

(Car/Pn/Adnkronos)