FISCO: A BRUXELLES SPORTELLO SELF SERVICE PER NON RESIDENTI
FISCO: A BRUXELLES SPORTELLO SELF SERVICE PER NON RESIDENTI

Roma 11 giu. - (Adnkronos) - Le Finanze sbarcano all'estero e aprono uno sportello 'self service' a Bruxelles per le informazioni e l'assistenza fiscale ai nostri connazionali ed agli stranieri che hanno redditi o immobili in Italia. L'iniziativa, realizzata in collaborazione con il Consolato italiano, sara' inaugurata domani dal sottosegretario alle Finanze Giovanni Marongiu, dall'ambasciatore in Belgio Francesco Corrias e dal direttore dell'ufficio per l'informazione del contribuente Giancarlo Fornari.

Lo sportello, oltre alle informazioni di carattere fiscale e la possibilita' di chiedere il duplicato del codice fiscale, consentira' di ricevere anche una serie di informazioni fornite da altri enti pubblici o privati come l'Inps, l'Inail, il ministero del Tesoro, l'Alitalia, le Fs il Monte dei Paschi le Camere di commercio e Cit e l'Enit. Lo sportello inoltre fornira' le indicazioni su sui vari servizi offerti dal Consolato di Bruxelles come l'anagrafe consolare, il rilascio del passaporto, lo stato civile, ecc.

Il '98 -spiega Fornari- rappresenta un anno importante per i rapporti tra fisco e contribuenti per le numerose novita' introdotte con la riforma fiscale. Per la prima volta l'amministrazione ha realizzato una serie di iniziative di assistenza a favore dei non residenti. Accanto al nuovo modello Unico NR dedicato ai non residenti sono state ampliate le 'utilities' offerte dagli sportelli 'self service' installati all'estero.

Lo sviluppo del progetto prevede l'inserimento nello sportello delle piu' importanti realta' economiche pubbliche e private italiane con l'obiettivo di realizzare un vero e proprio collegamento 'on line' con il 'sistema Italia. Dopo Bruxelles intanto lo sportello dovrebbe approdare presto anche a Francoforte, New York e Buenos Aires.

(Ric/Zn/Adnkronos)