OCCUPAZIONE: BORGOMEO, E' L'ORA DELLA FLESSIBILITA' FINANZIARIA
OCCUPAZIONE: BORGOMEO, E' L'ORA DELLA FLESSIBILITA' FINANZIARIA

Roma, 11 giu. (Adnkronos) - Flessibilita' finanziaria. La chiede Carlo Borgomeo, presidente della societa' per l'Imprenditoria giovanile, che archivia un'altro anno positivo sul fronte delle opportunita' date ai giovani grazie alla legge 44, ma invita il mondo del credito a maggiori aperture sul fronte del sostegno economico.

''Il problema della disoccupazione -dice all'Adnkronos- e' risolvibile, l'approccio pero' deve essere quello di dire quante occasioni di lavoro puo' generare il sistema. E' possibile che siano molte, a patto che si inizi a guardare ad altri aspetti oltre alla flessibilita' del lavoro. Per esempio la flessibilita' finanziaria. Un piccolo imprenditore o chiunque altro abbia buone idee -spiega- se non puo' fornire garanzie, in banca non puo' neanche entrare.

Un problema sperimentato dalla stessa Ig, che fino ad oggi, in 11 anni di attivita' ha finanziato e fatto nascere 902 imprese, con un tasso di sopravvivenza che si aggira sull'80%. ''Le nostre imprese -spiega- sono senza garanzie patrimoniali e quella di Ig e' solo una valutazione sul business, difficile quindi in questa situazione avere dei rapporti con gli istituti di credito''. (segue)

(Cre/Gs/Adnkronos)