PETROLIO: DE VITA (UPI), PRONTI AD INVESTIRE 10MILA MLD (2)
PETROLIO: DE VITA (UPI), PRONTI AD INVESTIRE 10MILA MLD (2)

(Adnkronos)- Inoltre, ha aggiunto il presidente, ''dal prossimo mese scattera' la nuova normativa che ci vede all'avanguardia in Europa, con benzene ridotto all'1 per cento. Nei prossimi due anni sara' completata l'installazione dei dispositivi di recupero vapori presso gli impianti di distribuzione''. Poi c'e' l'insieme dei provvedimenti sulla qualita' dei carburanti in via di approvazione dall'Unione Europea, in primis quello per la riduzione dello zolfo, che nel loro insieme dovrebbero comportare per le compagnie investimenti complessivi per 10 mila miliardi di lire soltanto in Italia.

Se lo scenario europeo appare teso al miglioramento del servizio e della qualita' del prodotto, su quello internazionale si intravedo i segnali di tensioni sui prezzi del greggio. De Vita ha rilevato un possibile graduale aumento delle quotazioni del barile imputandole alle condizione tecniche del settore piu' che a fattori geopolitici come la crisi dei mercati asiatici. ''Non voglio azzardare previsioni ed evitare le brutte figure di quasi tutti coloro che vi si sono avventurati -ha aggiunto- pero' una considerazione posso farla: l'attuale livello dei prezzi difficilmente potra' durare a lungo. Il prezzo basso non conviene a nessuno. Scoraggiando infatti la ricerca di nuovi giacimenti, ed assecondando l'abbandono di produzioni marginali , pone le premesse per un restringimento delle disponibilita' future e quindi di nuovi bruschi balzi in avanti delle quotazioni''.

(Maz/Pe/Adnkronos)