SUD: COMMERCIANTI E ARTIGIANI CRITICANO TAVOLO A QUATTRO
SUD: COMMERCIANTI E ARTIGIANI CRITICANO TAVOLO A QUATTRO

Roma, 11 giu. - (Adnkronos) - Non ci stanno commercianti e artigiani ad essere esclusi dal tavolo di confronto e discussione sui problemi del sud. Confartigianato, Cna, Casa e Confapi annunciano una manifestazione nazionale a luglio su occupazione e mezzogiorno.

''E' un tipo di concertazione - sottolinea la Confcommercio- che sinceramente sconcerta chi conosce i problemi reali che oggi travagliano il mezzogiorno. Voler affrontare i problemi del mezzogiorno senza chiamare al tavolo anche le categorie del terziario di mercato, quali il commercio, del turismo e dei servizi e senza neppure confrontarsi con l'artigianato, l'agricoltura e il mondo della piccola impresa, significa continuare a discutere solo in astratto.

Categorie che tutte insieme, sottolinea Confcommercio, rappresentano il 62% del pil. E Marco Venturi, segretario generale della Confesercenti sottolinea che ''il governo commette, ancora una volta, un errore nel privilegiare la trattativa con industriali e dipendenti''. Secondo Confartigianato, Cna, Casa e Confapi ''Il tavolo a quattro e' soltanto un antico metodo che portera' a un inutile spreco di denaro pubblico, lasciando in secondo piano i problemi reali dell'occupazione e del Mezzogiorno. Nel corso della manifestazione dimostreremo che gli unici risultati positivi per creare lavoro nel sud provengono dal mondo dell'imprenditorialita' diffusa''.

(Sec/Pn/Adnkronos)