SUD: TAVOLO A QUATTRO, SINDACATI CONFERMANO INSODDISFAZIONE (2)
SUD: TAVOLO A QUATTRO, SINDACATI CONFERMANO INSODDISFAZIONE (2)

(Adnkronos) - La riunione odierna, spiegano Cgil Cisl e Uil, si e' conclusa con l'impegno, da parte del Governo, ad ''approfondire'' i diversi capitoli sui tavoli tecnici: che saranno, spiega D'Antoni, ''tre piu' uno: il quarto sara' dedicato alla riforma dei fondi Ue e alle sue conseguenze''. Un metodo che i sindacati giudicano ''positivo'', anche se, osservano, dimostra una volta di piu' i gravi ritardi dell'esecutivo: gli approfondimenti in questione, infatti, ''potevano essere gia' realizzati da tempo''. ''Non dimentichiamo -sottolinea il segretario della Cgil Sergio Cofferati- che il Patto per il lavoro risale ormai al 1996, e ancora non e' stato attuato nella sua completezza. Quindi, ben vengano i gruppi di lavoro, ma il nostro dissenso di merito resta inalterato''.

A sua volta, il segretario della Uil, Pietro Larizza, ribadisce che ''i ritardi di ieri sono anche i ritardi di oggi, soprattutto sul fronte della spesa'', mentre Paolo Pirani, segretario della stessa organizzazione, precisa che ''tutti i problemi sono rimasti inalterati, anche se ci sono degli sforzi. Non e' piu' tempo di gruppi di lavoro, ma di fatti concreti''.

''Il tempo e' scaduto'', taglia corto D'Antoni, sottolineando che ''nel'incontro di oggi abbiamo riscontrato da parte del governo una impostazione assolutamente generica, che non produce nulla di concreto. Il governo ci ha ripetuto per l'ennesima volta quello che ci dice da tempo. Il guaio e' che non ci dice mai quali cantieri si aprono, con quali risorse, quali investimenti, quali piani di formazione...Dunque, la nostra manifestazione del 20 e' tutta confermata, e sara' l'inizio di una mobilitazione costante: per il lavoro, contro i ritardi del governo''.

(Nnz/Pn/Adnkronos)