SUD: VISCO, SOLO IN IRLANDA CONDIZIONI MIGLIORI
SUD: VISCO, SOLO IN IRLANDA CONDIZIONI MIGLIORI

Roma, 11 giu. - (Adnkronos) - Per il Mezzogiorno il fisco ha fatto tutto il possibile, adesso tocca al tavolo quadrangolare superare la confusione ed i veti reciproci che, secondo il ministro delle Finanze Vincenzo Visco, ostacolano gli investimenti ai Sud. ''Sul fronte fiscale ormai abbiamo le condizioni migliori d'Europa, salvo forse solo l'Irlanda'', ha detto Visco parlando a margine dell'assemblea annuale dell'Unione Petrolifera.

Adesso tocca al confronto multilaterale avviato dal Governo. ''Abbiamo individuato le cose che vanno fatto ed ognuno si dovra' assumere le sue responsabilita', si spera quindi che vengano trovate soluzioni concrete e superate le reciproche recriminazioni come spesso avvenuto oggi, quando ognuno diceva che qualche d'un altro doveva fare qualcosa -ha osservato Visco- abbiamo fatto tre tavoli: uno sulla verifica delle convenienze ad investire a Sud, che secondo me sono altissime, un altro sui problemi del lavoro, e l'altro, assolutamente strategico, che e' quello delle procedure''.

Infatti, ha proseguito Visco, ''e' chiaro che c'e' un intreccio delle procedure, una sovrapposizione di veti reciproci, di confusione che blocca tutto e di cui si deve venire a capo. Noi possiamo vedere gli intoppi che riguardano le regioni, ma quelli che riguardano i comuni il rapporto di questi con le regioni, le omissioni degli uni e degli altri, non le sappiamo. Il tavolo serve a questo, dovrebbe essere un salto qualitativo molto forte''. Infine, sulla possibilita' che il Consiglio dei Ministri di domani vari l'agenzia per il Sud Visco ha detto di ritenerlo possibile ma che la domanda va rivolta al ministro Ciampi.

(Maz/Pn/Adnkronos)