EBREI: DI CASTRO (ROMA), UN OTTIMO CONSIGLIO (RIF. N.417)
EBREI: DI CASTRO (ROMA), UN OTTIMO CONSIGLIO (RIF. N.417)

Roma, 23 giu. (Adnkronos) - Un ottimo Consiglio. E' soddisfatto il presidente della Comunita' ebraica romana, Sandro Di Castro per le conclusioni del congresso nazionale dell'Unione israelitica. ''A fianco di un consolidato nucleo centrale composto da persone di grande esperienza -dice all'Adnkronos- ci sono nuovi entrati di alto livello, che lasciano ben sperare per la gestione unitaria dei prossimi quattro anni. Al congresso non ci sono state divisioni e anche le polemiche pre-elettorali sono ampiamente superate''.

Di Castro rivolge poi parole di apprezzamento per il presidente uscente Tullia Zevi (oggi lungamente applaudita) e ricorda che tra le questioni della quali si dovra' occupare il nuovo consiglio dopo l'elezione del presidente (che dovrebbe essere il veneziano Amos Luzzato) ci sono la gestione dell'otto per mille, la salvaguardia del patrimonio culturale, l'antisemitismo, l'organizzazione del collegio rabbinico. Quanto al Consiglio, sono stati chiamati a farne parte Janet Di Nepi, Saul Magnagi, Claudio Morpurgo (il piu' giovane tra gli eletti), Leone Soued, Paola Sereni, Guido Di Veroli, l'avvocato Limentani, Lia Tagliacozzo Montel, Clotilde Pontecorvo, Giacomo Saban, Giorgio Sacerdoti, Franco Segre, Dario Tedeschi e Amos Luzzato, oltre a tre rabbini.

(Sin/Pe/Adnkronos)