SESSO: DON ZEGA, NESSUNA INDULGENZA CON MARITI SPORCACCIONI
SESSO: DON ZEGA, NESSUNA INDULGENZA CON MARITI SPORCACCIONI

Roma, 23 giu. (Adnkronos) - Le mogli non devono essere indulgenti coi mariti ''sporcaccioni''. Pensare che la visione di videocassette o giornali pornografici possa ravvivare la vita di coppia costituisce peccato per la Chiesa. Cosi' la pensa don Leonardo Zega, direttore di 'Famiglia Cristiana' che rispondendo ad un lettore che confessa di ricorrere alla 'pornografia casalinga' per il bene del suo matrimonio, ricorda che ''il peccato sta nella testa e nel cuore, non nei genitali o in qualsiasi altra parte del corpo dove si consuma''. Sull'ultimo numero del settimanale cattolico, il sacerdote paolino titolare della rubrica 'Colloqui col padre', suggerisce quindi ''alle donne che si lamentano dei mariti sporcaccioni d'aver pazienza, ma non troppa indulgenza: hanno a che fare con uomini che ragionano e si comportano da bambini, e come tali vanno trattati''.

(Sin/Pe/Adnkronos)