STRESS: ITALIANI INDIVIDUANO QUELLO DA COMPUTER (2)
STRESS: ITALIANI INDIVIDUANO QUELLO DA COMPUTER (2)

(Adnkronos) - Gli operatori piu' estroversi sono i piu' stressati, perche' sono costretti ad interagire continuamente con lo schermo a scapito delle relazioni interpersonali, contro le proprie attitudini caratteriali. Le persone obese sono piu' sensibili allo stess a breve termine, essendo colpiti da ansia, noia, rabbia, tristezza dopo appena 15 minuti di attivita' stressogena.

Apparentemente piu' resistenti allo stresso sono i manager di eta' media e quelli anziani, e tutti coloro che sono caratterialmente portati ad un ipercontrollo delle situazioni e dell'ambiente. Costoro tendono a utilizzare il meccanismo del ''diniego'' che consiste nel rifiuto di prendere coscienza dei disturbi somatici sotto stress, e sono piu' colpiti da forme morbose circolatorie gravi (infarto del miocardio ed emorragia cerebrale).

Le persone invece orientate alla repressione emozionale, all'armonia sociale a tutti i costi ed al self-sacrifice sono maggiormente soggette a disturbi psicosomatici: tachicardia, palpitazioni, difficolta' di respiro, naso chiuso, nausea, conati di vomito, prurito, crampi, vertigini, torpore, sonnolenza. A lungo andare questa forma di stress puo' determinare, associata ad altre cause, l'insorgenza di tumori.

(Sin/Gs/Adnkronos)