PENA DI MORTE: BARNABEI, SI MOBILITA COMITES DI NEW YORK
PENA DI MORTE: BARNABEI, SI MOBILITA COMITES DI NEW YORK

Roma, 23 giu. (Adnkronos) - Il Comites di New York indira' una riunione straordinaria ed avviera' una propria iniziativa per salvare il giovane italoamericano Rocco Derek Barnabei, condannato a morte con l'accusa di stupro e omicidio nello stato della Virginia. Lo ha dichiarato all'Adnkronos Silvana Mangione membro del comitato di presidenza del Cgie e presidente del Comites di New York. ''E' gia' partita una campagna stampa sui giornali italoamericani ed in particolare su America Oggi ed il Comites avviera' una propria azione al piu' presto -ha detto la Mangione- vi sono una serie di indicazioni che non rendono affatto certa la colpevolezza di questo ragazzo, premeremo perche' si rifaccia il processo''.

La Mangione ha sottolineato che il Forum degli Stati Uniti per gli italiani nel mondo sta gia' lavorando proprio perche' tra i suoi fini vi e' l'opposizione alla pena di morte inflitta a chiunque: ''Perche' noi non consideriamo la pena di morte una punizione accettabile all'interno di una societa' civile'', ha detto ancora la Mangione esprimendo la speranza che al Comites di New York si uniscano tutti gli altri per avviare una campagna per cercare almeno di ottenere la revisione del processo. ''E' necessario agire il piu' rapidamente possibile, raccogliere quanta piu' forza nella comunita' italoamericana per esercitare forti pressioni per salvare il giovane Barnabei'', ha concluso la Mangione. Un caso di questo genere dovrebbe provocare, secondo il presidente del Comites di New York, ''un'alzata di scudi'' anche da parte delle comunita' italiane degli altri Paesi: ''I Comites dovrebbero esercitare pressioni sui governi affinche' questi ultimi le esercitino su quello americano''.

(Giz/Zn/Adnkronos)