PENA DI MORTE: BIONDI SI MOBILITA PER BARNABEI
PENA DI MORTE: BIONDI SI MOBILITA PER BARNABEI

Roma, 23 giu. - (Adnkronos) - Il vice presidente della Camera Alfredo Biondi ha inviato una lettera a tutti i deputati portando alla loro attenzione il caso di Rocco Derek Barnabei, figlio di immigrati senesi condannato a morte nello stato della Virginia con l'accusa di stupro ed omicidio. ''Trovo agghiacciante e comunque degno della comune attenzione e solidarieta' il caso giudiziario di questo italiano all'estero, Rocco Barnabei'', scrive nella lettera Biondi chiedendo ai suoi colleghi di ''assumere insieme opportune iniziative prima che sia troppo tardi''.

Divulgata dal quotidiano italo americano ''America Oggi'', l'odissea di Barnabei e' iniziata nel settembre del 1993 quando viene accusato e condannato per l'assassinio della sua ragazza. Il giovane all'epoca dei fatti era guardia notturna all'universita' di Norfolk e recatosi a lavoro dopo aver trascorso la serata con la sua ragazza, al suo ritorno a casa il mattino seguente lei non c'era piu'. Barnabei vi trovo' invece un membro della confraternita universitaria che stava togliendo le lenzuola dal letto perche', disse il confratello, si erano sporcate con la vernice. Barnabei parti' poi per il New Jersey per partecipare alla festa di compleanno della madre e proprio a casa dei suoi genitori ricevette una telefonata dal confratello che lo avvertiva della scoperta della morte della ragazza e che la polizia sospettava di lui.

(Ses/Zn/Adnkronos)