EUROPA: FORMIGONI, ATTENTI A CENTRALISMO
EUROPA: FORMIGONI, ATTENTI A CENTRALISMO

Milano, 24 giu. (Adnkronos)- ''Bisogna evitare di produrre un Europa centralista e tecnocratica che perderebbe il contatto con la societa' quindi il consenso dell'opinione pubblica''. Lo ha affermato il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, che ha ribadito la necessita' che le regioni partecipino alle decisioni comunitarie e al Consiglio dei ministri dell'Unione Europea.

Il presidente della Lombardia ha poi ribadito ''la necessita' dell'introduzione del principio di sussidiarieta' e dell'autonomia delle entita' territoriale''. In particolare Formigoni chiede una politica di sostegno per le regioni piu' sviluppate: ''sono le regioni che creano ricchezza e che competono con gli altri paesi''.

In particolare ''sono necessarie infrastrutture che mantengano elevato il tasso di competivita'. La Lombardia ed il Veneto sono esempi plateali: sono le aree trainanti del sistema Italia ma rischiano il collasso per la scarsezza degli investimenti statali. L'Europa deve aiutarci a non perdere competivita', una perdita -ha concluso Formigoni- che sarebbe una sciagura per le aree deboli d'Italia e d'Europa''.

(Dra/As/Adnkronos)