GOVERNO: OCCHETTO, SAREBBE STATA GRAVE CRISI SU NATO MA...
GOVERNO: OCCHETTO, SAREBBE STATA GRAVE CRISI SU NATO MA...

Roma, 24 giu. (Adnkronos) - Per la coalizione di governo si prospettano tempi duri, e una via d'uscita, nel breve periodo, appare ''difficile e tortuosa''. Ne e' convinto Achille Occhetto, che insiste nell'individuare in un sistema elettorale ''nettamente maggioritario con le forze politiche coalizzate in due poli contrapposti'', l'unica soluzione ai problemi della politica italiana.

La conferma, a giudizio del presidente della commissione Esteri di Montecitorio, giunge proprio da quanto accaduto ieri. ''Sarebbe stato estremamente grave -dice Occhetto all'Adnkronos- che per distrazione o mancanza di iniziativa da parte di Prodi si giungesse ad una crisi di governo sull'allargamento della Nato. Il discredito a livello internazionale per il nostro Paese sarebbe stato enorme. L'operazione di ieri era quindi necessaria, per il Paese''.

''Ma sul piano politico -aggiunge Occhetto- di altro non si e' trattato se non di evento annunciato. E non capisco tutto il clamore di questi giorni attorno a questa vicenda, dal momento che le contraddizioni all'interno della maggioranza esistono fin dal primo giorno della sua formazione. Si e' creato, cioe', un cartello del no a Berlusconi, anziche' un cartello programmatico-politico positivo''. (segue)

(Fer/As/Adnkronos)