GOVERNO: SCHIARITA PRODI-D'ALEMA, VERIFICA ENTRO META' LUGLIO
GOVERNO: SCHIARITA PRODI-D'ALEMA, VERIFICA ENTRO META' LUGLIO

Roma, 24 giu. (Adnkronos) - Una telefonata a meta' giornata chiarisce i rapporti tra Romano Prodi e Massimo D'Alema dopo la netta divergenza sull'epilogo del caso Nato: maggioranze variabili mai piu' e la verifica prima della pausa estiva dovra' sciogliere il nodo dei rapporti con Rifondazione almeno per il prossimo anno. Meglio ancora se il 'patto' sara' siglato per il biennio che separa dalla fine della legislatura.

Sul punto, anticipato da Walter Veltroni dopo l'incontro di Prodi ieri notte al Quirinale, il presidente del Consiglio e il segretario dei Ds sono d'accordo. Il giro di telefonate coinvolge tutti i leader della maggioranza. Poi, Prodi fa anticipare da palazzo Chigi i passi salienti della sua intervista al Tg1, mentre e' in corso il comitato politico dei Ds.

La verifica, dunque, non si potra' limitare ai titoli dei temi nell'agenda del governo e dovra' andare ''fino in fondo'': intesa o rottura, chiarimento molto prima del semestre bianco. La 'dead line' fissata anche nella riunione del vertice di Botteghe Oscure.

La regia del 'chiarimento' tocca a Prodi. Prima mossa, i vertici dei leader sono per ora annullati per evitare nuove tensioni, mentre la ferita del voto sulla Nato e' ancora aperta. Palazzo Chigi rifara' il calendario degli incontri, tecnici e politici. Poi, Prodi prendera' l'iniziativa con i leader e, alla fine, tornera' in Parlamento per chiedere la fiducia sul ''nuovo ciclo'' del suo governo. Tutto si concludera', voto di fiducia compreso, entro la meta' di luglio. Restano cosi' poco piu' di due settimane per rilanciare o meno l'intesa nella maggioranza. (segue)

(Pnz-Ruf/Gs/Adnkronos)