NATO: BERLUSCONI, AVESSIMO AVUTO 31 DEPUTATI IN PIU'...
NATO: BERLUSCONI, AVESSIMO AVUTO 31 DEPUTATI IN PIU'...

Roma, 24 giu. (Adnkronos) - Francesco Cossiga ha salvato il governo. Silvio Berlusconi sceglie i titoli di alcuni quotidiani di oggi, per commentare il giorno dopo l'esito del voto alla Camera sull'allargamento della Nato.

''Abbiamo cercato di combattere una battaglia generosa -dice il Cavaliere ai microfoni della rubrica di Italia uno 'Fatti e misfatti'- che potevamo vincere se Cossiga avesse mantenuto quello che aveva annunciato recentemente, di voler votare da uomo che si considera con la sua Udr dentro l'opposizione, insieme ad essa. Saremmo cosi' riusciti ad ottenere certamente da Prodi le sue dimissioni o quantomeno la promessa di sue dimissioni e con questo avremmo dato il voto pieno di appoggio al trattato con un nostro si'. Cossiga invece ha messo i suoi 31 deputati a disposizione del governo Prodi, l'ha salvato, come tutti i giornali hanno registrato''.

''Non abbiamo potuto fare di piu' -aggiunge il leader di Forza Italia- i nostri numeri non ce lo hanno consentito. Avessimo avuto 31 deputati in piu', quelli che sono passati pur essendo eletti dalla stessa nostra parte con l'Udr, avremmo conseguito interamente il nostro obiettivo''.

Berlusconi difende la scelta finale di Fi di astenersi. ''Se avessimo votato si' -spiega- ci saremmo esposti alle accuse di Bossi che avrebbe subito parlato di inciucio tra noi e la sinistra, tirando fuori il suo solito Roma-Polo, Roma-Ulivo. Non potevamo naturalmente votare no, altrimenti avremmoo dato la possibilita' a Prodi e agli uomini della sua ex maggioranza di dire in tutta Europa ai nostri alleati che noi eravamo inaffidabili e che proclamavamo la nostra fedelta' all'Alleanza atlantica, ma che nei fatti avevamo votato no al trattato''.

(Sam/Zn/Adnkronos)