NATO: BIANCO, I DS ACQUISTINO PIU' CULTURA DI GOVERNO...
NATO: BIANCO, I DS ACQUISTINO PIU' CULTURA DI GOVERNO...

Roma, 24 giu. (Adnkronos) - ''Bravo Prodi, grazie Cossiga. E i Ds dovrebbero finalmente acquistare un po' di cultura di governo: le grandi scelte non possono essere subordinate a logiche di partito''. Gerardo Bianco, presidente del Ppi, legge da Bruxelles il risultato del braccio di ferro nella maggioranza sul voto per l'allargamento della Nato. E non risparmia critiche a Botteghe Oscure.

''D'Alema ha detto che e' stato un errore chiedere i voti all'Udr? Lo escludo, una cosa del genere sarebbe incredibile... -afferma- Le cose stanno all'opposto: Prodi ha fatto le scelte giuste e dobbiamo essere grati a Cossiga, che ha fatto prevalere il senso dello Stato sugli interessi di bottega''.

Quanto a Rifondazione, Bianco invita l'Ulivo a non perdere la memoria. ''Nessuno ricorda -afferma- che Bertinotti e' un aggiunto, non nasce nella maggioranza, ha stretto poi un accordo elettorale. Ma in nessuna deliberazione dei partiti dell'Ulivo c'e' un rapporto organico con il Prc. Non si deve percio' gridare alla rottura della maggioranza ogni volta che Bertinotti dissente''.

Piuttosto, l'europarlamentare Popolare sottolinea l'importanza del voto di ieri visto da Bruxelles. ''Ieri sera la domanda continua dei colleghi era 'che fara' l'Italia?' -dice- Poi, quando abbiamo saputo l'esito del voto abbiamo tirato tutti un sospiro di sollievo, compresi i colleghi del gruppo socialista europeo. Un 'no' sarebbe stato uno schiaffo in faccia alla credibilita' del paese. Ma questo non lo capiscono ancora abbastanza''. Parole che non nascondono una certa tensione nei rapporti tra Ppi e Ds. ''Ma la maggioranza non rischia -dice il presidente del Ppi- non ci sono alternative. Se poi vogliono distruggere tutto quello che abbiamo costruito insieme...''.

(Pnz/As/Adnkronos)