GIUSTIZIA: SME, FININVEST DENUNCIA DE BENEDETTI
GIUSTIZIA: SME, FININVEST DENUNCIA DE BENEDETTI

Milano, 25 giu. (Adnkronos) - Il presidente della Fininvest, Aldo Bonomo, ha presentato questa mattina al Tribunale di Milano una denuncia per calunnia nei confronti dell'ingegner Carlo de Benedetti, e querela aggravata a mezzo stampa e omesso controllo nei confronti dei direttori responsabili e degli ''ignoti autori dei titoli indicati in narrativa'' di diversi quotidiani nazionali. Al centro del nuovo scontro giudiziario che non manchera' di suscitare polemiche, vi sono le dichiarazioni rese dall'ingegner De benedetti sul caso Sme.

Sentito dai magistrati milanesi il 4 dicembre 1997, De Benedetti disse: ''Devo dire che all'epoca io non avrei mai pensato che si 'comprassero sentenze', pensavo che esistesse una certa dipendenza di magistrati dalla politica, ma non pensavo assolutamente che potessero ricevere soldi anche i magistrati. Ho successivamente cambiato questa mia opinione ed e' da tempo mia convinzione personale che un'altra sentenza che mi ha riguardato, quella relativa all'annullamento del Lodo Mondadori da parte della Corte d'Appello di Roma sia stata comprata''.

''E' evidente che l'ing. De Benedetti - scrive nella denuncia Bonomo - pur non affermando di sapere che la sentenza era stata comprata, se ne dichiara convinto, al fine di sollecitare il pubblico ministero a continuare le indagini e a contestare il reato di corruzione agli esponenti della Fininvest spa''. Nel documento presentato, il presidente della Fininvest riporta altre dichiarazioni fatte da De Benedetti, laddove ha ''rivelato'' che ''da parte degli avvocati si diceva gia' allora che la sentenza era stata battuta a macchina nello studio dell'avv. Acampora''. (segue)

(Cri/As/Adnkronos)