MOTORINI: ACI, PATENTINO? NO ALL'AUTOSCUOLA DELL'OBBLIGO (2)
MOTORINI: ACI, PATENTINO? NO ALL'AUTOSCUOLA DELL'OBBLIGO (2)

(Adnkronos)- Insomma, secondo Alessi, si tratta principalmente di un problema di educazione e non di informazione tecnica: ''E se di educazione si tratta essa spetta alla scuola -continua Alessi- come prevede espressamente il Codice, e non puo' essere delegata a privati. Anche e soprattutto per evitare il rischio di sopperire al calo delle nascite, e quindi dei clienti, stabilendo per legge 'l'autoscuola dell'obbligo'''.

Un problema che esiste gia' per il conseguimento della patente auto: ''Oggi per dare gli esami della patente e' necessario l'uso dell'auto con i 'doppi comandi' -spiega Alessi- e quindi si debbono per forza spendere soldi perche' solo le autoscuole possiedono questi mezzi''. Non solo, continua l'Aci, ma si vuole introdurre adesso l'obbligo per ogni candidato all'esame pratico di guida di un numero minimo di tre ore per esercitazioni pratiche da effettuarsi presso un'autoscuola. Per quanto riguarda i giovanissimi si punta infine a corsi minimi di quattro ore, sempre in autoscuola, per ottenere questo famoso 'patentino' o attestato.

''E' stato calcolato che se queste due proposte venissero accolte -conclude Alessi- l'ulteriore spesa delle famiglie per la patente di guida e per il patentino sarebbe di almeno 300 miliardi l'anno. Noi siamo decisamente contrari a nuovi oneri per le famiglie''.

(Rem/As/Adnkronos)