MOTORINI: CENSIS, ITALIANI POPOLO DI ''CENTAURI''
MOTORINI: CENSIS, ITALIANI POPOLO DI ''CENTAURI''

Roma, 25 giu. (Adnkronos) - Gli italiani sono decisamente tornati al primo amore del dopoguerra, le due ruote: e' il risultato che, senza mezzi termini, offre il Rapporto Due Ruote '98, a cura del Censis Servizi per Aci e Piaggio. Il rapporto, presentato oggi a Roma, evidenzia che possedere e usare moto e motorini non e' piu' ''una moda giovanile, bensi' una tendenza che interessa indistintamente tutte le eta' e tutti i componenti della famiglia'': lo usano per andare al lavoro o a scuola il 48,8% degli intervistati. Una tendenza dovuta principalmente, certifica la ricerca, ai vantaggi del mezzo a due ruote secondo gli intervistati: facilita' di parcheggio, valore ecologico del mezzo, facilita' di movimento nel traffico, piacere di guidare, insufficienza di mezzi pubblici, possibilita' di accesso a zone a traffico limitato, economicita' della gestione. Inoltre, cresce la quota di donne ''al manubrio'': il 15% del campione intervistato sono donne, +2,5% rispetto al rapporto '97.

E' cambiato quindi radicalmente il modo d'uso delle due ruote: se qualche anno fa moto e motorini erano ''mezzi ludici'', oggi ''ogni componente della famiglia -si legge- ne fa un uso strettamente legato alle proprie esigenze''. In famiglia, i padri lo usano al 46,2% per andare al lavoro e al 24,4% per il tempo libero; la madre al 35,1% per fare la spesa e al 34,6% per andare al lavoro; i figli al 34,1% per il tempo libero, al 27% per andare a scuola, al 26,7% per il lavoro. Un favore, secondo il rapporto, che giustifica la crescita enorme delle vendite: nei primi quattro mesi del '98 sono stati venduti 230.000 motorini e 60.000 motocicli targati. Ad oggi, i possessori di due ruote in Italia sono circa 9 milioni. (segue)

(Pab/Gs/Adnkronos)