NOTAI: DALL'AUTUNNO PRESELEZIONE INFORMATICA PER L'ESAME
NOTAI: DALL'AUTUNNO PRESELEZIONE INFORMATICA PER L'ESAME

Roma, 25 giu. (Adnkronos) - Parte dai notai la rivoluzione dei concorsi per le abilitazioni professionali e le assunzioni nella pubblica amministrazione. Nel prossimo autunno, per la prima volta, verra' applicato al concorso per 230 notai il sistema informatico, presentato oggi dal ministro della Giustizia Giovanni Maria Flick, dal presidente del Consiglio nazionale del notariato Giancarlo Laurini e dal direttore del Centro elettronico di documentazione della Cassazione Massimo Genghini.

Il sistema rappresenta la ''nuova frontiera'' dei concorsi pubblici e per le libere professioni, frutto di una ''trasformazione'' del diritto civile in cinquemila quesiti. Un avanzatissimo software gestionale servira' a produrre, nel momento in cui inizia la prova, una lista di quesiti diversa per ciascun candidato ma equilibrata nel livello di difficolta'. Il nuovo sistema consentira' di dimezzare i tempi dei concorsi, raddoppiando l'obiettivita' e la trasparenza delle prove d'esame.

Le migliaia di candidati al concorso notarile potranno effettuare la prova di preselezione toccando semplicemente lo schermo di un computer: indicheranno cosi' le risposte che considerano giuste tra le quattro previste per ciascun quesito. Al termine delle quattro sedute, che si svolgeranno a Roma nella sala del Centro elettronico di documentazione (Ced) della Cassazione, verra' immediatamente elaborata la graduatoria dei 1.000 candidati ammessi alla prova scritta, e cioe' all'esame vero e proprio, i cui tempi di correzione verranno ridotti drasticamente. (segue)

(Sin/Pe/Adnkronos)