VENETO: CONTRIBUTI 1998/99 PER L'ISTRUZIONE DEI NOMADI ROM
VENETO: CONTRIBUTI 1998/99 PER L'ISTRUZIONE DEI NOMADI ROM

Venezia, 25 giu. (Adnkronos) - Sono dieci i progetti di scolarizzazione, di recupero e sostegno scolastico ed educativo a favore di Rom e Sinti che la giunta regionale del Veneto, su proposta dall'assessore alle attivita' formative Cesare Campa, ha ritenuto ammissibili per l'anno scolastico 1998/99. Ad essi andranno contributo per cento milioni complessivi -fa presente l'assessore Campa- nell'ambito della legge regionale che tutela la cultura dei nomadi Rom e Sinti (n.54/89) e prevede per questo iniziative di istruzione e integrazione scolastica, in particolare per i bambini in eta' scolare.

Un progetto riguarda la provincia di Belluno ed e' stato presentato dal comune di Feltre (contributo poco piu' di un milione). Per la provincia di Padova i progetti sono quattro, presentati dai comuni di Arzergrande (contributo di 7 milioni), Correzzola (11 milioni e mezzo), Piove di Sacco (19 milioni) e dall'Opera Nomadi di Padova (quasi 18 milioni).

In provincia di Verona gli interventi riguardano il comune di Verona (11 milioni il contributo regionale) e quello di Legnago (quasi 5 milioni). Due progetti interessano il Vicentino: sono quelli presentati dai Comuni di Bassano (contributo di un milione e mezzo) e Creazzo (oltre due milioni). Infine, nel programma di riparto dei contributi e' stato inserito anche l'intervento di sostegno scolastico ed educativo della Casa Divina Provvidenza di Badia Polesine (Rovigo) a cui sono stati assegnati oltre 23 milioni di contributo.

(Com/As/Adnkronos)