USA: CORTE SUPREMA BOCCIA IL VETO SELETTIVO
USA: CORTE SUPREMA BOCCIA IL VETO SELETTIVO

Washington, 25 giu. - (Adnkronos/Dpa) - No della Corte Suprema degli Stati Uniti al ''line-item veto'', il veto selettivo che da' al Presidente la possibilita' di bloccare singoli articoli del budget senza dover pero' porre il veto all'intera legge. Con una sentenza approvata con sei voti a tre, i massimi giudici americani hanno dichiarato infatti incostituzionale la legge voluta da Bill Clinton per avere uno strumento contro controversi ed onerosi articoli di spesa.

La decisione della Corte Suprema e' una vittoria dei leader politici statali e locali, fra i quali il sindaco di New York italoamericano Rudolph Giuliani, che si erano appellati alla legge, entrata in vigore nel gennaio '97, ha permesso a Clinton di tagliare 82 articoli -molti dei quali relativi a stanziamenti federali in favore i progetti locali- da 11 leggi, risparmiando cosi' un miliardo di dollari. Giuliani ha dichiarato guerra alla legge dopo che Clinton aveva eliminato un articolo per aumentare i fondi sanitari alla citta' di New York.

Nella sentenza viene ricordato che, secondo la Costituzione, il presidente puo' appprovare o bloccare con il veto l'intera legge passata dal Congresso. Eliminando alcuni articoli, il presidente rende invece effettiva una legge di fatto diversa da quella approvata dai legislatori.

(Ses/Zn/Adnkronos)