ESTATE: I FARMACISTI, ECCO QUANTO BISOGNA BERE CON IL CALDO
ESTATE: I FARMACISTI, ECCO QUANTO BISOGNA BERE CON IL CALDO

Roma, 1 lug. (Adnkronos) - Con il caldo estivo aumenta la perdita di acqua e sali minerali attraverso la pelle ed i polmoni. Per questo e' indispensabile introdurre un litro e mezzo di acqua al giorno. Lo consiglia ''Il Farmacista'' organo della Federazione ordini dei farmacisti italiani.

In estate - sottolinea ''Il Farmacista'' - e' bene aumentare il consumo di acqua, bevande zuccherate, alimenti come frutta e verdura e primi piatti possibilmente non asciutti. Indicazioni valide per tutti, ma in particolare per bambini, adolescenti, anziani, persone affette da disturbi cardiocircolatori, maggiormente soggetti al rischio della disidratazione. Ad aver bisogno di essere stimolati a bere sono soprattutto gli anziani, che non solo avvertono meno la sensazione ddella sete, ma presentano ridotti livelli di acqua nell'organismo, arrivando fino a un limite inferiore al 50% nei soggetti obesi. Da qui l'invito a bere molto soprattutto fuori dai pasti, mentre troppo spesso ci si limita a riempire il bicchiere soltanto a tavola.

L'organismo umano - scrive la rivista - e' costituito per il 70-80% di acqua. Ne perde pero' naturalmente circa 2-2,5 litri al giorno: circa 800 millilitri-1,5 litro attraverso le urine; fino a 1 litro con la traspirazione della pelle (perdite piu' elevate si hanno se si fa attivita' sportiva); 400-500 millilitri con la respirazione; 150 millilitri tramite le feci.

Frutta e verdura, che arrivano a contenere fino all'85-90% di acqua permettono di recuperare circa un litro del liquido perso, mentre 300 millilitri vengono fisiologicamente reintegrati attraverso l'acqua metabolica.

(Sin/ZN/Adnkronos)