GUCCI: IN AULA L'INFORMATORE GABRIELE CARPANESE (3)
GUCCI: IN AULA L'INFORMATORE GABRIELE CARPANESE (3)

(Adnkronos) - Carpanese, afferma piu' volte, ''usci' allo scoperto perche' aveva paura''. Ma sicuramente non solo per questo. Nel corso della sua collaborazione infatti l'informatore chiede piu' volte soldi e protezione. E a tutti anche perche', come dice lui stesso in aula ''io ho sempre bisogno di soldi''. Ne accenna prima a Filippo Ninni della Criminalpol. Rilascia poi un messaggio chiaro nel corso di una intercettazione ambientale (''...bisogna dirlo al signor magistratino. Che la quota deve aumentarla...''). Quindi scrive a Francesco Saverio Borrelli una lettera in cui lamenta il mancato aiuto da parte dello Stato e avverte: ''Intendo abbandonare questo paese...Poiche' allo stato attuale non ho mezzi per attuare questo progetto ne deriva che l'unica possibilita' e' di contattare i mass media...Non lascero' tracce ne' recapiti per cui non potro' essere disponible a testimoniare nel processo a carico degli indagati''.

Il procuratore capo di Milano si interessa al caso e si rivolge al ministero dell'Interno, ma a quanto pare Carpanese, per sua stessa ammissione, non ha mai ottenuto alcun programma di protezione.

(Cri/Pn/Adnkronos)