MICROCRIMINALITA': GLI ANZIANI LE VITTIME ''PREFERITE''
MICROCRIMINALITA': GLI ANZIANI LE VITTIME ''PREFERITE''

Roma, 1 lug. (Adnkronos)- Oltre 230 mila furti in casa, 279 mila furti da auto, 115 mila borseggi, 37 mila scippi, 25 mila rapine: sono questi i numeri della microcriminalita', ovvero di quell'insieme di reati che, pur essendo nel linguaggio corrente denominati ''minori'', rendono la vita di ognuno di noi un vero e proprio inferno. Furti, scippi, rapine e raggiri sono infatti sempre piu' diffusi nel nostro paese e, vittime predestinate, sono, purtroppo, proprio i soggetti piu' deboli e in particolare gli anziani.

Alla luce di questa triste realta' la Federazione Nazionale Pensionati della Cisl si e' proposta di approfondire la conoscenza del fenomeno, cercando di individuare le variabili (sesso, eta', area geografica) che ricorrono piu' frequentemente in tali episodi. I risultati dell'analisi sono stati illustrato oggi a Torino nel corso del convegno ''Sindacato, solidarieta' e sicurezza: una citta' sicura, una citta' vivibile'' organizzato dalla Fnp e al quale hanno partecipato, tra gli altri, il segretario aggiunto della Fnp, Marisa Baroni, e Giovanni Sgritta, membro del Comitato scientifico della Fnp che ha illustrato i risultati dell'indagine ''La microcriminalita' nei confronti dell'anziano''.

Dall'analisi risulta quindi che il Lazio, la Liguria e la Lombardia sono le regioni piu' a rischio; mentre Milano, Firenze e Bologna sono, accanto a Torino, le citta' piu' insidiose. I borseggi affliggono soprattutto il Centro-Nord mentre il Centro-Sud e ''interessato'' soprattutto dagli scippi. A Bologna la palma d'oro per i borseggi, Milano e' invece la citta in cui e' piu' frequente il furto delle auto, Verona quella in cui gli appartamenti sono piu' vulnerabili, Bari quella in cui hanno la meglio gli scippatori, mentre Palermo supera ogni altra citta' per quanto riguarda le rapine. (segue)

(Ste/Zn/Adnkronos)