REATI CONTRO ANZIANI: IN CALO A ROMA
REATI CONTRO ANZIANI: IN CALO A ROMA

Roma, 1 lug. (Adnkronos)- L'estate e' ormai esplosa, e per molti anziani che vivono in citta' i problemi si complicano. Gli anziani diventano, proprio d'estate, con le citta' spopolate, un bersaglio piu' facile per la microcriminalita'. E' proprio il periodo estivo che fa incrementare furti, scippi, rapine, borseggi a carico di anziani, spesso lasciati soli. Ed e' proprio in questo periodo che si fa sentire di piu' la necessita' di un'attenta opera di prevenzione da parte delle forze dell'ordine.

Quest'anno, a Roma, gli anziani dovrebbero stare piu' tranquilli. Il Questore della Capitale, Antonio Pagnozzi, ha, infatti, deciso di dare nuovo impulso ad iniziative di prevenzione che, gia' avviate nel '97, e nel frattempo affinate, dovrebbero consentire una vita piu' tranquilla ai circa 500 mila ultrasessantacinquenni che vivono nella Capitale.

I risultati gia' raggiunti dal ''nuovo corso'' sono decisamente incoraggianti. Alla fine del '97, furti, borseggi, scippi e rapine perpetrati ai danni di anziani sono diminuiti del 30% circa. E' un risultato ascrivibile alla capillare opera di prevenzione posta in essere dalla Questura di Roma. Ne e' convinto il dr. Felice Ferlizzi, Dirigente dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, che ritiene questi risultati, ''punto di partenza per ulteriori traguardi'', frutto della ''cultura della sicurezza'' che la Questura ha deciso di attivare anche attraverso l'informazione. ''Bisognava far giungere a questa categoria di persone -dice Ferlizzi all'Adnkronos- un messaggio chiaro di certezza circa l'impegno della Forze dell'Ordine, e in particolare della Polizia di Stato, nella lotta alla microcriminalita'. Contemporaneamente, bisognava fornire, attraverso appunto l'informazione, tutta una serie di messaggi su come sia possibile anche agli anziani vivere liberamente la Capitale''. (segue)

(Ctz/Pe/Adnkronos)