POLITICA ESTERA: DINI, NESSUNA AMBIGUITA' O INCOERENZA
POLITICA ESTERA: DINI, NESSUNA AMBIGUITA' O INCOERENZA

Roma, 2 lug. - (Adnkronos) - In politica estera non sono concesse ambiguita', incoerenze, latitanze. Lo ha dichiarato Lamberto Dini intervenendo oggi a Roma al convegno della Fondazione Alcide De Gasperi su ''Politica Estera e di Sicurezza''. Riferendosi all'attualita' e alla grandezza del pensiero dello statista nel campo della politica estera, il ministro degli Esteri ha ricordato non solo che ''le scelte di quel lontano dopoguerra che De Gasperi piu' di ogni altro volle e contribui' ad imporre sono ancora tra noi, dall'Euro all'allargamento dell'Alleanza Atlantica'', ma anche come egli abbia impresso dei principi ''che tuttora possono orientare l'agire esterno del nostro Paese''.

''Innanzitutto, il primato della politica estera'' ha spiegato Dini sottolineando che De Gasperi ''sapeva che non ci possono essere ambiguita' sulla collocazione internazionale del nostro Paese''. E il ministro degli Esteri ha ribadito che non ''possono essercene oggi, nonostante lo sforzo unitario imposto dalla moneta unica e la difficile comune ricerca di piu' adeguati assetti istituzionali. Pur con il margine di flessibilita' che e' proprio di ogni politica, in politica estera meno che mai sono concesse ambiguita', incoerenze, latitanze''. (segue)

(Ses/Zn/Adnkronos)