GIUSTIZIA: VIOLANTE, AZIONE PENALE OBBLIGATORIA
GIUSTIZIA: VIOLANTE, AZIONE PENALE OBBLIGATORIA

Torino, 3 lug. (Adnkronos) - ''Il cittadino ha, imputato o vittima che sia, il diritto di sapere perche' il suo affare non viene trattato con priorita' o viceversa. E' una questione di garanzia. Per questo non e' accettabile l'assoluta arbitrarieta' della scelta delle priorita' nella trattazione degli affari penali''.

Torna a ribadire la necessita' dell'azione penale obbligatoria il presidente della Camera Luciano Violante. Per farlo sceglie una platea particolare: gli avvocati riuniti al Lingotto di Torino in occasione del Convegno nazionale sull'avvocatura. ''L'obbligo costituzionale dell'azione penale -spiega Violante- costituisce il corrispettivo dell'indipendenza del pubblico ministero. Sono entrambi valori essenziali che vanno difesi a tutela dei diritti dei cittadini, perche' una tutela effettiva di questi si raggiunge solo in un sistema in cui ad una forte magistratura corrisponda una forte avvocatura. Altrimenti, la vittoria nei tribunali non potra' corrispondere ad un ruolo sociale autorevole e riconosciuto''. (segue)

(Abr/Gs/Adnkronos)