UDR: FORMIGONI, ''GRANDI AMBIZIONI E GRANDE AMBIGUITA''' (2)
UDR: FORMIGONI, ''GRANDI AMBIZIONI E GRANDE AMBIGUITA''' (2)

(Adnkronos) - ''Secondo copione, soprattutto -prosegue Formigoni- il ridimensionamento appreso in diretta dalla viva voce di Cossiga, degli uomini dell'ex Cdu nell'organigramma: sia l'on. Buttiglione sia il sen. Cusumano erano convinti e avevano proclamato ai quattro venti che avrebbero avuto di piu' (una presidenza con poteri e una vicesegreteria vicaria). Ma la saggezza di Cossiga ha dato loro quel che meritano, cioe' circa niente''.

Formigoni rivolge quindi un appello ai quadri e ai dirigenti dell'ex Cdu che ''ancora non hanno deciso, o che vista la malasorte di Buttiglione nell'Udr desiderino tornare indietro: per voi le porte del Cdl e di Forza Italia sono sempre aperte, venite con noi a continuare la battaglia dei cattolici in politica nel centro moderato. Bene ha fatto Cossiga -conclude Formigoni- a inserire nel simbolo dell'Udr solo uno scudo crociato stilizzato. Quello vero, con scritta 'libertas' patrimonio dell'ex Cdu, non era e non e' infatti nella disponibilita' di Buttiglione -conclude Formigoni- come non lo sono i beni del Cdu, avendo numerosissimi soci denunciato Buttiglione e i suoi in tribunale''.

(Red/Lr/Adnkronos)