VERIFICA: D'ALEMA, UN DOVERE INTESA CON CONSERVATORI PRC
VERIFICA: D'ALEMA, UN DOVERE INTESA CON CONSERVATORI PRC

Roma, 3 lug. (Adnkronos) - ''Oggi abbiamo il dovere di conciliare la nostra piattaforma riformatrice con posizioni piu' conservatrici presenti nella maggioranza e segnatamente in Rc, senza discussioni ideologiche, ma partendo dalla realta' la quale ci dice che di un nuovo ciclo riformatore c'e' bisogno e urgenza''. Massimo D'Alema su 'L'Unita'' di oggi chiarisce lo spirito che deve animare la verifica di maggioranza e ''l'avvio di una nuova fase riformatrice dell'azione di governo'', sottolineando ''lo spirito unitario'' che anima Botteghe Oscure.

''Sappiamo che con Bertinotti bisogna trovare una intesa se non vogliamo buttare a mare, insieme alla governabilita', un pezzo deii credibilita' della sinistra italiana -ammonisce il segretario dei Ds- noi, sia chiaro non siamo entusiasti dell'attuale 'governabilita'' precaria, incerta, esposta a tante pressioni. Cerchiamo di guardare piu' lontano: lavoriamo per una riforma profonda delle nostre istituzioni, abbiamo obiettivi di innovazione economica e sociale piu' avanzati e radicali''.

Rendere compatibili le istanze conservatrici di Rifondazione con il progetto progressista di Botteghe Oscure, secondo D'Alema e' necessario per affrontare il problema della disoccupazione, ''una realta' che riguarda la meta' del Paese, il nostro Mezzogiorno''. E trovare il modo di realizzare una svolta al Sud e' ''il vero punto nodale''.

''A questo dovra' servire l'Agenzia, una struttura agile e snella che non dovrebbe avere tra i suoi compiti quello di fare assunzioni. Altra cose e' ipotizzare, come ho fatto qualche giorno fa, assunzioni da parte di societa' miste che nascano per la realizzazione di determinati progetti di sviluppo. In questo caso, non si configurerebbe alcun intervento assistenziale, ma la creazione di lavoro vero''.

(Pol/Pe/Adnkronos)