RAPINA VAN GOGH: BONATESTA (AN), RICORRERE AGLI OBIETTORI
RAPINA VAN GOGH: BONATESTA (AN), RICORRERE AGLI OBIETTORI

Roma, 6 lug. - (Adnkronos) - Il sen. Michele Bonatesta (An), nel congratularsi con i Carabinieri del reparto per la tutela del Patrimonio Artistico e con la Squadra Mobile di Roma per il recupero delle opere di Van Gogh e Cezanne trafugate dalla Galleria Nazionale d'Arte Moderna nel maggio scorso, sottolinea come ''il clima di soddisfazione per il ritrovamento non deve far passare in secondo piano nemmeno per un attimo l'esigenza primaria di ovviare, una volta per tutte alle macroscopiche inefficienze del nostro sistema di tutela dei Beni Culturali. Percio' il ministro Veltroni eviti di pavoneggiarsi troppo e si rimbocchi le maniche per assicurare, finalmente, la piu' completa funzionalita' dei sistemi di sicurezza e protezione dei musei italiani''.

''Purtroppo Veltroni -aggiunge Bonatesta- prende tutto come occasione di vetrina, mentre tutti gli sforzi dovrebbero essere concentrati sulla necessita' di impedire che episodi del genere, che espongono il nostro Paese a figure barbine in tutto il mondo, abbiano a ripetersi. Fra l'altro la circostanza che fra gli arrestati pare esserci un basista interno alla Galleria -rileva l'esponente di An- la dice lunga su come, anche nelle assunzioni del personale, occorra procedere con tutte le cautele del caso''. E Bonatesta lancia una proposta: ''In attesa di perfezionare i mezzi elettronici a protezione delle opere d'arte, anziche' affidarsi ad un esercito di vigilantes, come proposto da talune parti, sarebbe intelligente ricorrere agli obiettori di coscienza, dentro e fuori i 3mila 500 musei italiani. Si realizzerebbe un'operazione a costo zero -conclude il parlamentare- ed un'ulteriore possibilita' di servizio alternativo per quei giovani che decidono di non fare il militare di leva''.

(Red/Pn/Adnkronos)