CLINTON: SCADE DOMANI SOSPENSIONE TESTIMONIANZA DI COCKELL
CLINTON: SCADE DOMANI SOSPENSIONE TESTIMONIANZA DI COCKELL

Washington, 16 lug. (Adnkronos) - Ancora un colpo di scena nel braccio di ferro legale fra il dipartimento di Giustizia americano e Kenneth Starr. La Corte d'appello, che qualche ora fa aveva bloccato in extremis la testimonianza di Larry Cockell, il capo delle guardie del corpo di Bill Clinton, di fronte al grand jury che indaga sul caso di Lewinsky, ha pero' rifiutato di procedere alla revisione del caso ed ha concesso al dipartimento di Giustizia fino a domani a mezzogiorno per fare appello alla Corte Suprema.

In caso contrario -ha riportato l'emittente televisiva Cnn- il mandato di comparizione di Starr tornera' ad essere valido e gli agenti del Secret Service, come hanno decretato gia' due sentenze, dovranno prestarsi ad essere interrogati su tutto quello che sanno riguardo alla presunta relazione fra Clinton e l'ex stagista della Casa Bianca. In questo caso, pero', Cockell -che oggi e' stato fermato proprio mentre stava entrando nell'aula del tribunale- non verra' riconvocato di fronte al ''grand jury'', che sospende le sedute dal venerdi' al lunedi', prima di martedi' prossimo.

(Ses/Pe/Adnkronos)