GIUSTIZIA: FOLENA RILANCIA LOTTA A CORRUZIONE E MAFIA (3)
GIUSTIZIA: FOLENA RILANCIA LOTTA A CORRUZIONE E MAFIA (3)

(Adnkronos) - In risposta alle tendenze della criminalizzazione, a giudizio del responsabile giustizia dei Ds e' necessaria ''la scrittura di un nuovo codice penale. Un codice ristretto, fatto di essenziali divieti fondamentali, e come tali condivisi e rispettati, anche relativi a valori e a comportamenti che nel passato sfuggivano alla sfera penale''. Da qui, la proposta di ''costituire una commissione bicamerale per il nuovo codice, o due sottocomitati ad hoc delle commissioni Giustizia di Camera e Senato, che avviino in tempi politici la discussione su quei progetti e su altre ipotesi cui alcuni studiosi stanno lavorando''.

Per Folena, inoltre, e' importante ''superare ogni residuo inquisitorio del passato nel processo penale''. E definisce ''obiettivi importanti'' rendere la custodia cautelare un'eccezione, rivedere il sistema delle impugnazioni e dei ricorsi e accorciare i tempi del procedimento. Il responsabile giustizia dei Ds affronta quindi il tema dell'obbligatorieta' dell'azione penale. E ricordando le critiche all'attuale sistema mosse da Galli Della Loggia, osserva: ''constatare una patologia non significa lanciare un atto d'accusa. Continuo a ritenere superiore -chiarisce Folena- un sistema di obbligatorieta', specie in un'epoca fortemente condizionata da fattori mediatici che trasformano la discrezionalita' in una cinica ricerca del consenso della piazza''. (segue)

(Vlo/Zn/Adnkronos)