PRODI: BERLUSCONI PARLA IN AULA, IO OFFESO DA MENZOGNE (2)
PRODI: BERLUSCONI PARLA IN AULA, IO OFFESO DA MENZOGNE (2)

(Adnkronos) - Berlusconi ''contesta'' anche l'affermazione di Prodi secondo cui il Polo voleva la commissione d'inchiesta su Tangentopoli per mettere i giudici sul banco degli imputati. ''No -dice- Noi vogliamo fare piena luce sul fenomeno della corruzione in Italia. Niente di piu' falso dell'intenzione che ci e' attribuita di fare il processo ai processi o ai giudici''.

A questo punto, deve intervenire Violante, che interrompe il Cavaliere. ''Le dico, cortesemente -afferma il presidente della Camera- che, avendo chiesto di parlare per aver ricevuto offese a titolo personale, lei invece sta facendo un discorso di merito...''. Berlusconi interrompe a sua volta. ''Non volevo che una menzogna ripetuta dieci volte...''.

''Ecco, potra' parlarne mercoledi''', taglia corto Violante. Ma il Cavaliere vuole l'ultima parola. ''Mi sono state attribuite affermazioni false -dice- ritengo sia fatto personale''. Mercoledi' la prossima puntata.

(Pnz/Zn/Adnkronos)