TANGENTOPOLI: ZECCHINO, DEPENALIZZIAMO FINANZIAMENTO ILLECITO
TANGENTOPOLI: ZECCHINO, DEPENALIZZIAMO FINANZIAMENTO ILLECITO

Roma, 17 lug. - (Adnkronos) - Ortensio Zecchino rilancia la depenalizzazione del finanziamento illecito ai partiti. In un'intervista a 'Il Giornale', il presidente dell commissione Giustizia del Senato avverte che e' necessario ''far cessare questo drammatico bipolarismo, le barricate sulla giustizia che spaccano in due il Paese''. Per questo, afferma l'esponente del Ppi, la commissione su Tangentopoli non e' inutile. Anzi, ''bisogna accettare pure che abbia poteri d'inchiesta come, su materie penali, li hanno la Stragi o l'Antimafia''. Una commissione ''d'indagine conoscitiva'', spiega Zecchino, ''non avrebbe senso''.

''L'esigenza di una commissione -chiarisce- nasce dal fatto che la magistratura non si e' rivelata imparziale nei confronti di tutti i partiti. Registriamo che a pagare sono stati solo alcuni''. Da qui, osserva, l'esigenza di ''sgombrare il campo dagli equivoci'' attraverso la ''depenalizzazione del finanziamento illecito ai partiti''.

Zecchino afferma di non sentirsi ''per nulla'' isolato all'interno del Ppi. ''Sono sempre stato in perfetta sintonia con il segretario Marini'', sostiene. E i 'prodiani'? ''Vedo in loro -afferma- la tentazione di marcare fortemente il bipolarismo sulla giustizia, acuendo lo scontro. Lo contesto, perche' il Ppi non puo' ridursi ad uno sgabello elettorale''.

(Sin/Zn/Adnkronos)